Un’opportunità di formazione finanziata per le micro e piccole imprese

Avviso 1/2019 Formazienda

Con l’Avviso 1/2019 Formazienda finanzia la realizzazione di Progetti Quadro rivolti alle micro e piccole imprese, per la formazione dei lavoratori.

Attraverso l’Avviso 1/2019 il Fondo Formazienda intende finanziare la realizzazione di Progetti Quadro rivolti alle micro e piccole imprese, per la formazione dei lavoratori delle aziende aderenti che realizzeranno interventi di innovazione di prodotto e di processo, di organizzazione, di marketing, di internazionalizzazione e di sicurezza al fine di consentire un miglioramento delle prestazioni dell’impresa e determinare vantaggi competitivi.

RTS, in quanto Ente accreditato a Formazienda, è in grado di supportare l’azienda accompagnandola in tutto il processo di formazione e consulenza e realizzando i progetti formativi senza oneri aggiuntivi.

Leggi tutto...

Trasformazione digitale e formazione dei dipendenti

Stress lavoro

La trasformazione digitale è oggi una delle principali priorità strategiche delle imprese e le direzioni HR devono incoraggiare il cambiamento e coordinare la gestione dei talenti in tutte le fasi del ciclo di vita del dipendente.

Idc, in collaborazione con Cornerstone OnDemand, ha realizzato uno degli studi più completi su professionisti HR, responsabili IT e manager di linea in aziende con oltre 500 dipendenti. Condotta su un campione di oltre 1.900 intervistati in 14 Paesi europei, Italia compresa, l’indagine “Future Culture: costruire una cultura di innovazione nell’era della trasformazione digitale” ha evidenziato che le direzioni HR devono incoraggiare il cambiamento e coordinare la gestione dei talenti in tutte le fasi del ciclo di vita del dipendente, dalla selezione all’onboarding, dalla revisione delle performance allo sviluppo. il coordinamento di questi sforzi aiuterà le aziende a prevedere possibili carenze di competenze e pianificare i cambiamenti futuri, aumentando al tempo stesso produttività e innovazione.

Leggi tutto...

Suggerimenti da Inail sulla salute sul lavoro

Stress lavoro

Una serie di pubblicazioni di Inail, che hanno come tema la salute sul lavoro, possono costituire un utile supporto per aziende e lavoratori.

Il documento “Sfide e cambiamenti per la salute e la sicurezza sul lavoro nell’era digitale” raccoglie gli atti di un seminario di approfondimento sul tema e alcuni interventi hanno affrontato il delicato tema del “lavoro agile” e delle corrispondenti tutele dei lavoratori.

Leggi tutto...

Come ridurre lo stress lavoro-correlato

Stress lavoro

Qualche suggerimento su come ridurre lo stress che si manifesta quando le richieste dell'ambiente di lavoro superano la capacità del lavoratore di affrontarle o controllarle.

Lo stress lavoro-correlato può essere definito come “la percezione di squilibrio avvertita dal lavoratore quando le richieste dell'ambiente lavorativo eccedono le capacità individuali per fronteggiare tali richieste”.

Tale percezione di squilibrio porta inevitabilmente, nel medio-lungo termine, diverse forme di sintomi o disturbi che vanno dal mal di testa ai disturbi gastrointesitinali, dalle patologie del sistema nervoso (come i disturbi del sonno, la nevrastenia o la sindrome da fatica cronica) fino ai casi di burn-out o di collasso nervoso.

Tra le principali cause dello stress lavoro-correlato troviamo fattori intrinseci al lavoro, ad esempio il tipo di lavoro o il lavoro notturno, oppure intrinseci all’ambiente e alle attrezzature di lavoro, ma anche e soprattutto cause legate alle funzioni e alla cultura, come la ridotta comunicazione o i bassi livelli di sostegno nella risoluzione di problemi, oppure la mancanza di definizione degli obiettivi professionali piuttosto che gli eccessivi carichi di lavoro.

Leggi tutto...

Leadership: da gruppo a squadra

Evento Roma Formazienda

Attraverso la leadership è possibile trasformare un gruppo in una squadra, alimentando il senso di appartenenza e riconoscendo a ognuno il proprio valore

Perché la leadership funzioni occorre trasformare il gruppo in squadra, alimentando il senso di appartenenza e allo stesso tempo riconoscendo a ciascun componente il suo valore individuale.

Per fare questo serve una guida, un buon leader, una figura capace di creare coesione e conduzione, creando l’effetto oche. Il gruppo esiste quando gli individui percepiscono il sentimento del “noi”, inteso come un’entità collettiva in cui ciascuno può riconoscersi e rispecchiarsi, condividendo ideali comuni, sentendosi protetto e sicuro.

Il fattore critico parlando di gruppo, è l’esperienza di un destino comune, vista come espressione dell’interdipendenza tra individui, il cui influenzamento reciproco avviene in un gioco di equilibrio tra l’adattarsi agli altri e far adattare gli altri a sé. In questa prospettiva, il lavoro di gruppo è un fare insieme, caratterizzato da vincoli di tempo e spazio e comprende la pianificazione del compito, lo svolgimento e la gestione delle relazioni, l’aspettativa di ottenere un risultato diverso da quello che ciascuno potrebbe produrre.

Leggi tutto...

Formazione continua per i lavoratori del settore metalmeccanico

Corsi metalmeccanici

Entro il 31 dicembre 2019 i lavoratori inquadrati con il contratto nazionale dell'industria metalmeccanica devono adempiere all'obbligo di formazione continua.

Il vigente CCNL dell’industria Metalmeccanica e della Installazione di Impianti – Formazione continua – Art. 7, Sezione Quarta, Titolo VI, prevede l’obbligo formativo dei lavoratori. La disciplina contrattuale, infatti, regola l’esercizio del diritto alla formazione continua attribuendo all’azienda il compito di individuare e programmare, per tutti i lavoratori in forza a tempo indeterminato (e con modalità diverse anche per i lavoratori a tempo determinato e part-time), percorsi didattici della durata minima di 24 ore, da svolgersi in coincidenza con l’orario contrattuale di lavoro e nell’arco di ciascun ciclo triennale (2017-2019).

Il diritto soggettivo alla formazione per tutti i lavoratori metalmeccanici costituisce, tra l’altro, una delle innovazioni culturali più significative introdotte con l’ultimo contratto, poiché riconosce e valorizza la necessità delle imprese e dei lavoratori di investire sull’aggiornamento di competenze e conoscenze, in quanto elementi strategici per affrontare i cambiamenti tecnologici, organizzativi e di mercato.

Le aziende potranno programmare i percorsi didattici per i propri dipendenti in forza fino al 31 dicembre 2018; la formazione dovrà svolgersi entro il 31 dicembre 2019.

Leggi tutto...

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Continuando con la navigazione acconsenti al loro utilizzo; per disattivarli leggi le istruzioni nella privacy policy