Sport - Vita - Rts

In Italia circa il 24% della popolazione dichiara di praticare sport in modo continuativo. Per sport si intende “Attività intesa a sviluppare le capacità fisiche e insieme psichiche, e il complesso degli esercizi e delle manifestazioni, soprattutto agonistiche, in cui tale attività si realizza, praticati nel rispetto di regole codificate da appositi enti, sia per spirito competitivo (accompagnandosi o differenziandosi, così, dal gioco in senso proprio), sia, fin dalle origini, per divertimento, senza quindi il carattere di necessità, di obbligo, proprio di ogni attività lavorativa."

Una buona parte di questa percentuale, fatta eccezione per gli sportivi agonistici, lo pratica durante, lo spesso poco, tempo libero che ha. Ma qual è la vera motivazione che porta queste persone, spesso padri e madri di famiglia, a sfruttare il proprio tempo libero praticando sport? www.youtube.com

Leggi tutto...

Come fare presentazioni efficaci

Capita a tutti, prima o poi, di trovarsi alle prese con una presentazione da preparare: il direttore commerciale che deve presentare i dati di vendita al management, il responsabile della comunicazione che deve preparare una presentazione istituzionale dell’azienda o dei prodotti, il direttore amministrativo che deve mostrare i risultati di bilancio al consiglio di amministrazione o il responsabile delle risorse umane che deve condividere con l’azienda obiettivi e strutture organizzative.

Qualsiasi sia il reparto, il manager deve saper creare una presentazione efficace. Come?

Leggi tutto...

Perchè è importante conoscere i social network

Secondo le più recenti statistiche, Facebook è utilizzato, ogni giorno, da 1.7 miliardi di persone, la stragrande maggioranza delle quali (91%) attraverso dispositivi mobili, YouTube dichiara oltre 1 miliardo di utenti, Instagram 500 milioni di iscritti, Linkedin 450 milioni di utenti registrati in tutto il mondo, Twitter 313 milioni, Snapchat 200 milioni e Pinterest circa 100 milioni.

Una platea enorme, che trascorre una buona parte della giornata sui Social, almeno secondo i dati pubblicati da Global Web Index nel loro ultimo rapporto:

news social

Le persone usano i Social Network per connettersi con i propri amici, per informarsi, per condividere contenuti di loro interesse, ma anche per cercare un prodotto o un servizio, per acquistarlo, per farne o leggerne una recensione o per sviluppare relazioni utili alla loro vita professionale.

Leggi tutto...

La nuova campagna di comunicazione di Fondo Formazienda

Da pochi mesi Fondo Formazienda ha scelto di rinnovare la propria campagna di comunicazione, puntando su un nuovo slogan: “Insieme per Crescere” e su una nuova immagine. Nel nuovo soggetto, composto da immagini dai colori chiari e figure dinamiche e moderne, vengono raffigurate tante persone, uomini e donne, uniti nella ricerca di una strada comune: la formazione.

La formazione è offerta come soluzione al fine di sapersi orientare al meglio all’interno del complesso mercato del lavoro di oggi. Nella costruzione del soggetto si è cercato di unire affidabilità e istituzionalità, valori su cui si fonda Formazienda.

Leggi tutto...

Il Team Building, ovvero la costruzione del Gruppo

Ognuno di noi, per caso o per scelta, appartiene a qualche gruppo: nasciamo all’interno di un gruppo primario, ovvero la famiglia, cresciamo, giocando o andando a scuola, in un altro gruppo primario composto da individui della nostra età e, nel corso della nostra esistenza, possiamo scegliere di aderire a diversi gruppi secondari in cui possiamo riconoscerci per finalità, valori, obiettivi.

L’appartenenza a un gruppo è, secondo gli evoluzionisti, utile alla sopravvivenza della specie, perché permette lo sviluppo dell’individuo e del gruppo in una relazione di interdipendenza in continua evoluzione.

Se essere parte di un gruppo è una cosa connaturata nell’uomo, perché è necessario, in azienda “costruire” il gruppo?

Leggi tutto...

66^ Giornata Nazionale delle vittime degli infortuni sul lavoro

Il 9 ottobre 2016 si è celebrata a Venezia e in tutte le provincie italiane la 66^ giornata nazionale delle vittime degli infortuni sul lavoro, organizzata da ANMIL (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi sul Lavoro).

È la giornata dedicata alle ‘morti bianche’, cioè a tutte le persone decedute o che hanno subito degli infortuni sul luogo di lavoro, principalmente a causa del mancato rispetto delle normative sulla sicurezza. È un fenomeno che purtroppo ha dimensioni maggiori di quello che possiamo immaginare o pensare, infatti i casi che vengono citati dal telegiornale sono solo una piccola parte del totale.

In occasione della giornata è intervenuto con un telegramma anche il Presidente della Repubblica Mattarella, affermando che "Un Paese moderno si misura anche dalla capacità di creare e conservare ambienti di lavoro sicuri: morire sul lavoro, ammalarsi per una causa professionale o restare invalidi o mutilati a seguito di un infortunio sul lavoro non è accettabile in un contesto industriale avanzato”. 

Leggi tutto...

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Continuando con la navigazione acconsenti al loro utilizzo; per disattivarli leggi le istruzioni nella privacy policy